Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Blocchi energetici e blocchi emozionali: cosa sono e come rimuoverli

blocchi energetici, blocchi emozionali, corazza, sofferenza emotiva, emozionale, blocco energetico,

Cosa sono i blocchi energetici ed emozionali e perché è importante rimuoverli? Ve lo spiego in questo articolo.

La connessione corpo-mente e l’energia che scorre

Corpo e mente sono interconnessi tra loro: c’è relazione tra la vita del nostro organismo e il fluire della nostra anima.

Infatti, ciò che accade durante la vita che può turbare l’anima, poi si riflette e manifesta a livello corporeo. Stress, situazioni emotive negative, traumi, dolori possono creare nel corpo blocchi energetici ed emozionali di diverso livello.

In caso di blocco emozionale ed energetico l’energia che scorre nel corpo viene intrappolata creando situazioni di stasi, ecco perché il corpo risulta rigido e poco reattivo, quasi immobile.

L’energia può rimanere stagnante in varie parti del corpo, dando origine a parecchi disturbi tutti con la stessa radice, anche se apparentemente non sembra.

La corazza emozionale

Il bambino in crescita è il classico esempio di colui che deve superare mille ostacoli e frustrazioni per adattarsi all’ambiente nel quale vive.

Questo lo aiuta a crescere, ma nello stesso tempo genera in lui tensioni emotive e corporee.

Il problema nasce quando queste situazioni perdurano nel tempo, per troppo tempo! In questi casi il soggetto si costruisce un’armatura di difesa che lo aiuti a mantenere l’equilibrio psichico.

La corazza caratteriale di cui parla Reich, psichiatra allievo di Freud, è proprio l’insieme di atteggiamenti sviluppati dall’individuo per bloccare emozioni e desideri. La corazza caratteriale determinata da traumi, conflitti e blocchi si specchia nella corazza muscolare!

Tale corazza impedisce il raggiungimento di una propria identità e lo sviluppo della creatività: lo stato cronico di contrazione muscolare aumenta l’indurimento del carattere, riducendo comunicabilità, amore e percezione del piacere di vivere, quindi impedisce lo scorrere dell’energia vitale.

Blocchi energetici

Essere bloccati a livello emozionale fa male: si è intrappolati in schemi obsoleti di autodistruzione.

Come svincolarci da tutto ciò e dare la possibilità all’energia di scorrere liberamente?

Sembra facile sganciare pensieri ed emozioni.

Un’emozione nasce da un pensiero e da una sensazione, ma non è né l’uno, né l’altra. Quando sentiamo qualcosa a livello interiore, abbiamo una sensazione, ma non siamo la sensazione, così come quando pensiamo siamo gli elaboratori del pensiero, ma non il pensiero stesso. Le emozioni sono, pertanto, la proiezione di sensazioni e pensieri, uniti dall’energia che noi diamo a tale proiezione.

Per uscirne occorre eliminare schemi e difficoltà emozionali seguendo la luce e le indicazioni che ci portano alla corretta percezione di sensazioni e pensieri.

Reich parla blocchi come anelli di tensione orizzontali che limitano la consapevolezza corporea e le funzioni emotive associate alle relative parti del corpo. Nessun blocco è totale e segue la direzione del muscolo; ogni segmento ha delle sue specifiche caratteristiche pur influenzando gli altri segmenti.

I 7 segmenti corrispondono ai 7 centri energetici, i chakra, della medicina ayurvedica: segmento oculare, orale, cervicale, toracico, diaframmatico, addominale, pelvico.

Come risolvere tali blocchi?

Occorre porre sentimenti ed emozioni al centro del palcoscenico, isolare la sensazione che ha causato il blocco e il pensiero in rapporto alla sensazione, saldare il debito a cui sensazione e pensiero erano legati.

Cosa può essere di aiuto?

Ci sono diverse tecniche e pratiche olistiche e di medicina naturale che possono aiutare a rimuovere i blocchi energetici ed i blocchi emozionali. Vediamone alcune:

Mindfulness

È una pratica di consapevolezza che aiuta le persone, attraverso specifiche tecniche ed esercizi, tra cui la respirazione consapevole, a vivere il presente, il qui ed ora e a non temere le proprie emozioni, accettando anche quelle negative.

Craniosacrale

Si tratta di una tecnica olistica di medicina naturale che attraverso il SER, rilasciamento somato-emozionale, dona al cliente la possibilità di vedere obiettivamente ciò che si sta realizzando con la propria vita ed eventualmente cambiare in meglio. Richiama esperienze traumatiche trattenute sotto la soglia della consapevolezza, esperienze che una volta risalite in superficie offrono la capacità di affrontare e risolvere problemi in modo sereno e obiettivo.

Per approfondire: Tecnica Craniosacrale: stimolare la capacità di auto-guarigione

Agopressione e agopuntura

Si concentrano sul disequilibrio mentale, emozionale, fisico. I punti di agopressione sono le aree da cui lo Shen, spirito, e il qi, energia, entrano ed escono.

Inserendo un ago nel punto giusto si può ristabilire il flusso energetico che ristagna.

Meditazione

Metodo potente che calma la confusione mentale e permette di connettersi con la fonte dei pensieri. Quando si lascia che le cose siano senza alcuna resistenza, ma solo osservando ciò che succede, non si è più chi riceve i pensieri, ma chi li genera.

Ti può interessare anchel’articolo: Meditazione: i benefici di stare con te

Cristalloterapia

Attraverso i cristalli si vanno a riequilibrare i 7 chakra, permettendo così all’energia di scorrere in modo fluido e senza ostacoli.

Ciò porta alla ri-armonizzazione di corpo e mente, al riequilibrio emozionale e aiuta a coordinare mente e cuore.

L'Arte del Tocco
Federica Zanca
L’Arte del Tocco
Medicina Energetica
James Oschman
Medicina Energetica

INFORMAZIONI UTILI

Un e-book per te!

Acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy

Attiva il tuo coupon sconto

Categorie

Condividi su:

Potrebbe interessarti anche