Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Corniola: la pietra del piacere e del secondo chakra

pietre, corniola, cristalli

La Corniola è una pietra che appartiene alla famiglia dell’Agata, con la quale condivide il carattere vibratorio.

Una frequenza meno elevata rispetto ai cristalli e più vicina a quella della Terra. Ha origini da un processo litogenetico primario, formandosi in ambiente idrotermale all’interno di rocce vulcaniche.

Proprietà della corniola

E’ tendenzialmente opaca pur mantenendo un lucentezza superiore a quella di altri calcedoni, quali il Diaspro, e verso l’esterno presenta spesso trasparenze, come un’assottigliarsi della sua densità.

Cifra distintiva della Corniola, chiamata anche Sarda, è il colore arancione, a volte con sfumature che vanno dal rossastro a bruno, denotando in un senso particolare il suo carattere di pietra del secondo chakra (Svadhisthana, localizzato vicino all’osso sacro e alla zona genitale).

Il suo colore arancione intenso, accogliente, dovuto alla presenza di ferro nella struttura molecolare, ci parla di un secondo chakra armonioso, solido, ben sviluppato, vivace.

Le sfumature rosso-brune e la struttura  della pietra ci parlano, inoltre, di un senso di radicamento, centratura, ordine. In ultima istanza, di pace con se stessi e con i propri istinti.

Quando ricorrere all’aiuto della corniola

La Corniola ci aiuta in tutte quelle situazioni in cui vogliamo modulare l’attività del nostro secondo chakra, non solo stimolandola, ma anche riequilibrandone il flusso energetico.

La sua frequenza simile a quella di Madre Terra la rende una pietra molto efficace nel sostenerci e aiutare a sciogliere disturbi del corpo quali potrebbero essere dismenorrea, frigidità, infertilità o impotenza.

La sua frequenza tende a riarmonizzare il chakra Svadhisthana.

Agisce anche sul piano emotivo e simbolico, risvegliando le nostre Acque e tutti gli archetipi attorno a cui gravitano i concetti di

  • creatività (non solo biologica),
  • piacere,
  • fluidità,
  • danza,
  • emozione (dal latino ex-movere, ovvero muovere da, far venire fuori, mettere in movimento).

Aiutando il nostro sangue a scorrere meglio e a purificarsi più velocemente, la Corniola sostiene l’attività sessuale: aiuta ad aumentare la libido, l’autostima e la fiducia nel fatto che un’altra persona possa darci piacere, ma anche tutte le attività depurative del nostro organismo, in particolare quelle svolte dal fegato.

Bracciale in Pelle a 3 Fili - Corniola
Gioielli Olistici Pathos – Giosuele Volante

Come utilizzare la corniola

La sua energia non è pura e tagliente come quella dei Quarzi. La Corniola sussurra alle nostre cellule la sua canzone con discrezione, mescolandosi alle nostre frequenze ed esprimendo i suoi effetti in maniera a volte inaspettata.

Ricorriamo all’aiuto di questa pietra anche per riavvicinarci all’energia di Gaia, la Terra, affidandoci al suo corpo percorso da vene d’acqua che fluiscono mescolandosi l’una all’altra per sfociare infine nel mare.

Possiamo metterla sotto al cuscino e dormirci sopra, indossarla come gioiello o portarla in tasca.

Durante la meditazione, possiamo poggiare una Corniola sotto all’ombelico e poi visualizzare noi stessi in piedi sulla riva del mare. Un mare scuro dalle onde dolci.

All’orizzonte, il Sole è un’enorme palla arancione, come una Corniola, che sta lentamente entrando nel mare. La sua luce ci dona fiducia. Quando siamo pronti, entriamo in acqua. E’ una delle sensazioni più piacevoli che abbiamo mai provato.

INFORMAZIONI UTILI

Un e-book per te!

Acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy

Attiva il tuo coupon sconto

Categorie

Condividi su:

Potrebbe interessarti anche