Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Dolore cronico alla schiena: sintomi, cure e stile di vita

dolore cronico alla schiena, mal di schiena

Dolore cronico alla schiena: ne soffre circa 1 adulto su 5, ossia il 20% della popolazione adulta ed è per questo che non deve essere sottovalutato.

È un disturbo molto diffuso e fastidioso che, nella peggiore delle ipotesi, inficia fortemente la quotidianità.

Si parla di dolore cronico alla schiena quando il dolore alla colonna vertebrale persiste per almeno 3-6 mesi, arrivando a compromettere la qualità della vita delle persone colpite.

Il disagio può coinvolgere diverse parti della colonna vertebrale:

  • dischi intervertebrali,
  • vertebre,
  • faccette articolari,
  • muscoli capsule che avvolgono le articolazioni che collegano le vertebre.

Cause e sintomi del dolore cronico alla schiena

 Il dolore cronico alla schiena può essere provocato da molteplici cause:

  • difetti posturali,
  • sforzi,
  • vizi ripetuti dovuti alla professione svolta,
  • interventi chirurgici mal riusciti,
  • gravidanza,
  • menopausa,
  • può essere conseguenza di altre malattie della colonna (es. ernia del disco).

Tra i sintomi più diffusi con cui il dolore cronico alla schiena si manifesta troviamo:

  • spasmi muscolari,
  • sensibilità al tatto,
  • difficoltà di movimento,
  • dolore a glutei, infine e gambe,
  • debolezza, pizzicore, intorpidimento degli arti inferiori,
  • disturbi del sonno.

L’importanza della diagnosi precoce e i vari approcci di cura

La diagnosi precoce è essenziale e avviene attraverso vari strumenti diagnostici, oltre che tramite esami del sangue:

  • radiografia,
  • TAC,
  • mielogramma,
  • risonanza magnetica.

Diverse le categorie farmacologiche impiegate, dai farmaci antinfiammatori agli antidolorifici, sino all’intervento chirurgico se il dolore perdura nel tempo e non risponde alle cure farmacologiche.

L’importanza di un corretto stile di vita

Uno stile di vita corretto può aiutare a prevenire l’insorgenza del dolore cronico e, di conseguenza, l’uso di farmaci, senza tralasciare gli effetti collaterali ad essi associati.

È importante mantenere uno stile di vita dinamico e attivo. Attenzione, inoltre, al peso corporeo in quanto i soggetti in sovrappeso o obesi presentano un maggior rischio di insorgenza di questo disturbo.

La postura

Essenziale mantenere, nel corso della giornata, la postura corretta. Se lo smart working di questi mesi, incrementatosi con la pandemia da Covid, ci obbliga a trascorrere molto tempo al pc, spesso in postazioni lavorative non proprio idonee; se lo stress si riflette a livello muscolare, intensificando la percezione del dolore, occorre contrastare queste cattive abitudini.

In che modo? Non restando seduti troppo a lungo e nella stessa posizione ma cambiando, piuttosto, frequentemente postura; tenendo il pc appoggiato ad un supporto rialzato e concedendosi delle pause in cui alzarsi e sgranchirsi le gambe.

Il fumo

Evitate il fumo che, oltre a causare una minore ossigenazione dei tessuti, contribuisce a una maggiore difficoltà nella contrazione e nel successivo rilasciamento del muscolo, con aumento del dolore cronico alla schiena.

L’abbigliamento

Attenzione agli indumenti indossati: no a capi, specie intimi, troppo stretti e attillati che possono limitare la gamma di movimenti della colonna vertebrale.

Si all’attività sportiva

Ma veniamo ad una domanda frequente. Sport sì o no? Sì alle attività aerobiche come una sana camminata o il nuoto, evitando di praticare un esercizio fisico eccessivo o incontrollato.  Dedicatevi a pilates, ginnastica posturale, yoga, tai-chi.

La giusta alimentazione

La riduzione del dolore cronico alla schiena passa per una giusta alimentazione.

Quali alimenti prediligere?

  • Cereali integrali,
  • legumi,
  • verdure di stagione a km zero, soprattutto quelle a foglie verde scuro e di colore arancio, in particolare broccoli e spinaci, zucca e carote,
  • funghi shiitake,
  • mirtilli e ribes,
  • semi oleosi, ricchi di omega 3,
  • zenzero fresco,
  • pesce azzurro (sardine, aringhe, sgombro, merluzzo, pesce spada),
  • semi di sesamo e di chia.

Da evitare, invece:

  • un eccessivo consumo di carni rosse e insaccati,
  • snack salati,
  • dolciumi,
  • bevande zuccherate,
  • fritture,
  • fast food,
  • prodotti industriali e processati.

Con questi consigli il dolore cronico alla schiena diventerà sicuramente più gestibile. Non dimenticate di esporvi al sole, per il prezioso ruolo della vitamina D nell’attenuazione del dolore.

Ti può interessare anche: “Schiena, psicosomatica: da stress ed emozioni a rigidità e dolori”

Fonti

Harvard Health Publishing: Can diet heal chronic pain?

NSW Governement: Pain: lifestyle and nutrition

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INFORMAZIONI UTILI

Un e-book per te!

Acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy

Attiva il tuo coupon sconto

Categorie

Condividi su:

Potrebbe interessarti anche