Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Follicolite causata dalla depilazione: come trattarla ed evitarla

follicolite, pseudofollicolite, depilazione, cura della pelle

Che cos’è la follicolite?

La follicolite è una patologia a carico della pelle che può manifestarsi in forma lieve o in forma più grave con notevoli fastidi. L’infezione è causata da un batterio che si trova normalmente sull’epidermide ma che può infettare i follicoli piliferi durante o dopo le operazioni di depilazione, soprattutto quando esse provocano piccole lesioni cutanee.

Nelle sue forme più gravi può causare anche la distruzione del follicolo pilifero infetto e, quindi, l’interruzione della crescita dei peli (o dei capelli) in una certa area del corpo.

Come si presenta la follicolite

Nella maggior parte dei casi la follicolite si presenta come una serie di piccole pustole piene di pus, che vengono a svilupparsi attorno a un pelo o attorno a un follicolo pilifero. Molto spesso, soprattutto nei casi in cui l’infezione è più profonda o estesa, il tessuto intorno alla pustola si infiamma, sviluppando un caratteristico arrossamento.

Coloro che soffrono di follicolite lamentano prurito e dolori di diversa entità nella zona interessata dall’infezione.

Se non curata appropriatamente o se si si ripresenta più volte nella stessa zona, colpendo sempre gli stessi follicoli piliferi, la follicolite può causare alopecia, cioè la caduta dei peli in una determinata zona e la loro mancata ricrescita anche nel momento in cui sono venute meno le condizioni che hanno provocato la loro caduta (come appunto l’infezione da stafilococco aureo).

Depilazione e follicolite: che relazione c’è

La follicolite si sviluppa principalmente a seguito di traumi e abrasione della pelle. Purtroppo, le più diffuse tecniche di depilazione, soprattutto la ceretta, provocano profondi squilibri a livello epidermico e talvolta piccole lesioni facilmente esposte ad infezione.

Anche la depilazione fatta con il rasoio, se eseguita contropelo, può causare lesioni dell’epidermide esposte al rischio di follicoliti anche profonde. Si tratta di una situazione che si osserva nella maggioranza dei casi sul viso degli uomini dopo la rasatura della barba se questa non è stata eseguita in maniera più che corretta. Parliamo soprattutto delle aree del collo e delle guance.

In moltissimi casi però i piccoli rigonfiamenti e le piccole pustole che si formano spesso a seguito della depilazione della pelle non sono classificabili come follicolite, ma piuttosto come pseudofollicolite, poiché provocata da un pelo incarnito.

Agnese Annibali, che scrive per il sito Superbelle spiega a tal proposito: “È possibile prevenire la follicolite e la pseudofollicolite avendo cura di esfoliare la pelle regolarmente, qualche giorno prima della depilazione, utilizzando un guanto di crine o una spazzola per il body brushing. In questo modo si renderà più semplice la fuoriuscita del pelo e la sua estrazione senza traumi”.

Come trattare una follicolite leggera

Per trattare una follicolite leggera, cioè quella che si sviluppa tipicamente dopo una ceretta, è possibile ricorrere al cloruro di alluminio, normalmente presente in commercio in crema o, in casi più gravi, a pomate antibiotiche o antibiotici per via orale (da utilizzare esclusivamente sotto prescrizione medica), utili a svolgere un’azione di eliminazione dei batteri eventualmente presenti e di prevenzione dall’infezione di ulteriori tipologie di essi.

INFORMAZIONI UTILI

Un e-book per te!

Acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy

Attiva il tuo coupon sconto

Categorie

Condividi su:

Potrebbe interessarti anche