Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Grano saraceno al tarassaco e ortiche

grano saraceno, ricetta

Grano saraceno, tarassaco e ortiche: vi proponiamo una ricetta leggera e depurativa.

Grano saraceno al tarassaco e ortiche

I benefici degli ingredienti

Il grano saraceno è un cereale senza glutine a basso indice glicemico e fornisce un buon apporto di proteine.

Il tarassaco o cicoria selvatica è diuretico, leggermente lassativo e favorisce la depurazione del fegato.

L’ortica è un ottimo depurativo renale, ha proprietà antinfiammatorie, disintossicanti e fornisce all’organismo buone quantità di ferro e clorofilla, l’ossigeno per l’organismo.

Un piatto gustoso e davvero benefico per l’organismo.

La ricetta

Ingredienti per due-tre persone

  • 200 gr. di grano saraceno decorticato bio
  • 150 gr. di porro
  • 300 gr. di misto foglie tarassaco e ortica
  • 2 carote
  • Olio extravergine di oliva bio
  • Sale e pepe q.b.

Preparazione (40 minuti)

Tostare il grano saraceno in una pentola dal fondo spesso senza condimenti, unire il doppio dell’acqua e cuocere per circa 20 minuti. Aggiungere un poco di sale e, se di vostro gradimento, della salsa di soia. Lasciar riposare.

Tagliare il porro e le carote a rondelle sottili e metterlo in pentola con poco olio e sale.

Sovrapporvi le foglie di ortica tagliate a striscioline e il tarassaco. Stufare a pentola coperta e fiamma molto bassa per 10-15 minuti, mescolando una o due volte durante la cottura e aggiungendo poca acqua se necessario. Unire il grano saraceno, insaporire a fuoco basso e servire caldo, accompagnato da pepe nero macinato al momento.

Consigli utili

Ricordatevi cucinare con calma, attenzione e amore.  Come probabilmente sapete il cibo acquisisce la nostra energia. Vi invito anche a lasciare spazio alla vostra fantasia: se volete aggiungere un nuovo ingrediente fuori lista, fatelo!

Vi ricordo, se possibile, di utilizzare utensili di ceramica: rallenterà il processo di ossidazione dei vegetali salvaguardando i nutrienti. Per lo stesso motivo è bene tagliare le verdure appena prima di utilizzarle, non ore prima.

Buon appetito!

Ricetta tratta da”Gioia Vegan” – Il nuovo benessere in cucina. Luisa Tomasetig ed. Il punto d’incontro

Gioia Vegan
Lucia Tomasetig
Gioia Vegan
Punto d’Incontro

Ti potrebbe interessare anche:“Grano saraceno: il cereale senza glutine”

INFORMAZIONI UTILI

Un e-book per te!

Acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy

Attiva il tuo coupon sconto

Categorie

Condividi su:

Potrebbe interessarti anche