Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Olio di Neem: benefici e proprietà, anche anti-zanzare

Olio di Neem

L’olio di Neem ha proprietà interessantissime. Si ottiene dall’albero di neem Azadirachta indica che cresce nelle zone tropicali e sub tropicali di Asia, Africa, America centrale e meridionale, Medio Oriente, Australia e Oceania. La pianta appartiene alla famiglia delle Meliacee, nativa nello specifico dell’India e della Birmania. In India la chiamano la “farmacia del villaggio” per le sue molteplici proprietà medicamentose.

La pianta del Neem

E’ una pianta sempreverde che può crescere fino a 25 metri di altezza e vivere fino a 300 anni. Produce piccoli frutti giallastri contenenti uno o più semi in un nocciolo duro, da cui è estratto l’olio di neem.

Nei semi si trova la maggiore varietà e concentrazione di sostanze con effetti terapeutici, anche se poi sono presenti in altre parti dell’albero come foglie, usate per la tintura madre, corteccia, legno, radici, polpa dei frutti, fiori. La pianta appartiene alla tradizione ayurvedica, impiegata da millenni per la sua attività antibiotica, antibatterica, antinfiammatoria, antiparassitaria.

Dalla pianta all’olio di neem

Il nome popolare fu dato in India in onore della dea Neemari; è un olio vegetale ottenuto dalla spremitura a freddo dei semi della pianta. L’olio di neem  per la sua applicazione sulla pelle risulta molto potente e concentrato e può essere aggiunto nella quantità di poche gocce in creme naturali di base o in oli vegetali, come quello di mandorle o di jojoba.

L’olio di neem non è invece adatto ad uso interno e non può essere ingerito!

Anche i passeri in India sanno che questo olio ha notevoli caratteristiche tanto che essi aggiungono rametti e foglie di neem ai loro nidi e le analisi confermano l’assenza di parassiti in questi nidi.

Proprietà dell’olio di neem

L’olio di neem  contiene principi attivi in grado di contrastare virus, batteri e funghi oltre che svolgere un’azione rigenerante e ristrutturante dei tessuti; può essere quindi presente in preparazioni erboristiche e di cosmetici naturali come dentifrici, saponi, creme per la cute.

L’odore di questo olio può risultare pungente e poco gradito, tuttavia i suoi benefici superano di gran lunga il possibile fastidio all’olfatto.

Azione Eudermica

Il contenuto di vitamina E e di acidi grassi essenziali lo rendono adatto alla preparazione di creme per il viso e per il corpo, anti età e antiossidante (approfondisci qui Neem Oil Nanoemulsions: Characterisation and Antioxidant Activity)

Azione antinfiammatoria

Dovuta alla presenza di agenti inibitori delle prostaglandine, l’olio di neem risolve molte affezioni gengivali e per la piorrea. Grazie ai limonoidi e catechine, inibitori potenti dei mediatori dell’infiammazione acuta, il neem è consigliato nei dolori dovuti a strappi muscolari, artriti e reumatismi.

Azione cicatrizzante

Usato per psoriasi ed eczemi. Infatti idrata e protegge la pelle e sfiamma e cicatrizza l’irritazione, la desquamazione, le lesioni. E’ impiegato in casi di ustioni estese, ferite infette e per stimolare la ricostruzione dei tessuti.

Azione antibatterica e antivirale

Salmonella tifi e stafilococco aureo sono combattuti dall’olio di neem. Anticamente, rametti di neem venivano masticati dagli indiani come oggi il chewingum; oggi è usato in paste dentifricie che contrastano la formazione di placche e per sbiancare i denti. Ottimi i risultati ottenuti contro l’Herpes labiale e corporeo.

Azione antifungina

Efficace contro 14 tipi di micosi della pelle, inibisce anche infezioni al tratto gastro-intestinale e infezioni a bronchi e polmoni.

Azione insettifuga e repellente per le zanzare

L’olio di neem è un rimedio naturale contro punture di insetti, soprattutto le zanzare; ottimo contro i pidocchi e gli acari della scabbia. L’olio di neem può essere applicato come misura di protezione personale contro le punture di zanzara. L’autorevole sito PubMed riporta che l‘azione repellente dell’olio di neem è stata valutata contro diverse specie di zanzare. Il 2% di olio di neem miscelato con olio di cocco ha fornito una protezione del 96-100% dalle anofeline, l’85% dalle specie Aedes, il 37,5% dalle Armigeres mentre ha mostrato un’ampia gamma di efficacia dal 61-94% contro Culex spp.

Uso dell’olio di neem: le diverse possibilità

Sapone liquido

Alcune gocce di olio si aggiungono al sapone liquido comune che acquista così proprietà antibatteriche.

Shampoo

Alcune gocce nello shampoo per prevenire la forfora o per trattarla se già presente. Utile anche per prevenire la pediculosi.

Bagnoschiuma

Alcune gocce nel bagnoschiuma per potenziare capacità idratanti e antiossidanti e ritrovare così una pelle più morbida, elastica e idratata.

Cicatrici e smagliature

L’olio di neem migliora l’aspetto grazie ad un’applicazione costante nel tempo. Si consiglia l’applicazione pura sulle zone interessate.

Herpes e psoriasi

Utile l’applicazione diretta su herpes e macchie della pelle

Anti-zanzare

Questo olio può essere applicato sia a scopo preventivo che lenitivo dopo la puntura per attenuare prurito e rossore.

Antiparassitario per le piante

Diluire gocce di neem in un litro di acqua, agitare e nebulizzare sul terreno dell’orto o su piante in vaso per tenere lontani funghi, insetti e parassiti.

Mal di orecchie

Le nonne erano solite far scivolare alcune gocce di olio di oliva tiepido nell’orecchio dei bimbi per arginare dolore e infiammazione. L’olio di oliva è stato sostituito nella tradizione medica da quello di neem.

Anti-acaro

Alcune gocce si possono diluire in acqua per ottenere uno spray da spruzzare nelle stanze di casa o su cuscini, coperte, tappeti prima della pulizia o del lavaggio, on modo da tenere lontani gli acari.

Olio di neem per gli animali

Dal Consiglio Nazionale delle Ricerche è stato così definito l’olio di neem

“Un rimedio atossico per l’uomo, le piante e gli animali, un millenario insetticida naturale che ha iniziato ad essere usato anche da noi, rivelandosi efficace nella lotta alle zanzare, come larvicida e come repellente perché gli animali non ne sopportano l’odore.”

Azione antipulci

Un collare adatto sia per i cani che per i gatti. Si può realizzare immergendo una stringa di stoffa nell’olio di neem utilizzata per un collare casalingo. Alcune gocce possono essere messe direttamente sul pelo di cani e gatti per tenere lontani parassiti e pulci.

Studi scientifici

Olio di Neem
In caso di forfora, desquamazione, diradamento e prurito cutaneo
Phitofilos
olio di neem, acquista da macrolibrarsu

INFORMAZIONI UTILI

Un e-book per te!

Acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy

Attiva il tuo coupon sconto

Categorie

Condividi su:

Potrebbe interessarti anche