Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Pane di segale: proprietà, benefici, controindicazioni e ricette

pane di segale, pane

Cos’è il pane di segale

Il pane di segale è un pane nero, poco calorico, che si ottiene dalla miscelazione di 2/3 di farina di segale e 1/3 di farina di frumento.

La segale, il cui nome originario è Secale Cereale L., è, come noto, una pianta appartenente alla famiglia delle Graminacee, che è presente nell’alimentazione umana già da secoli e che viene coltivata come tutti i cereali, avendo, però, anche una capacità di adattamento ad elevate altitudini e una maggiore resistenza ai climi freddi.

Essa proviene, probabilmente, dall’Asia occidentale e si è diffusa come erba infestante nei campi di orzo e grano, raggiungendo, nel X secolo d.C. circa, la Grecia e l’Europa del Nord e, tra il XVI e il XVII secolo, l’America. Oggi, invece, la segale è coltivata in diverse parti del mondo, come l’Italia, la Francia, la Russia e la Germania.

Proprietà e benefici del pane di segale

Il pane di segale, ricco di fibre, vanta numerose proprietà:

  • contribuisce al senso di sazietà,
  • è utile contro la stitichezza,
  • contrasta la cattiva digestione,
  • ha un basso indice glicemico, per cui mantiene sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue e può essere consumato, seppur moderatamente, dai diabetici e da chi soffre di colesterolo alto,
  • può essere utile per contrastare l’ipertensione,
  • è un alimento energetico,
  • è un buon ricostituente,
  • grazie al collagene, dona elasticità alla pelle, ai vasi sanguigni, ai capelli.

Il consumo di pane di segale apporta al nostro organismo la giusta quantità di fibre, carboidrati, sali minerali, come potassio e ferro e vitamine del gruppo B. Scegliere di inserire nel proprio regime alimentare una buona fetta di pane di segale, abbinata a verdure di stagione e alimenti bilanciati, è il perfetto stratagemma per mangiare sano, proteggersi dalle malattie e perdere qualche chilo di troppo.

Controindicazioni

Il pane di segale è controindicato:

  • per chi soffre di celiachia,
  • in caso di gonfiore addominale (la sua ricchezza in fibre, usate dai batteri intestinali che aumenta la fermentazione, può produrre la formazione di gas),
  • chi soffre di gotta.

Attenzione, inoltre, alla segale cornuta, una malattia della pianta di segale e altre graminacee che possono essere attaccate da un parassita, detto Ergot, che invade i tessuti e li trasforma in protuberanze simili a corni, contenenti sostanze tossiche.

Se i chicchi “malati” vengono ingeriti, l’uomo può contrarre una malattia detta ergotismo, che si manifesta con compromissioni circolatorie e allucinazioni.

Ricette pane di segale

Ingredienti

Per realizzare in casa il pane di segale occorrono:

  • 300 grammi di farina di segale,
  • 100 grammi di farina di frumento,
  • 300 ml di acqua,
  • 100 grammi di lievito madre,
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna,
  • 1 cucchiaino di sale.

Procedimento

  • Iniziate sciogliendo il lievito nell’acqua tiepida con lo zucchero e in una ciotola più grande unite le due farine con il sale,
  • mescolate, di modo che quando vi verserete sopra l’acqua tiepida, il lievito non verrà a contato con il sale,
  • impastate per 30 minuti, formando un panetto e fatelo lievitare per 3-4 ore in un luogo caldo e umido, coperto da un panno o da una pellicola,
  • lavorate il panetto per dargli la forma desiderata, facendolo lievitare per altre 5 ore,
  • infornate in forno preriscaldato a 200° per 40 minuti.
pane di segale a fette, pane di segale, olive
Photo by Louis Hansel on Unsplash

Ricetta della finta pizza con pane di segale raffermo

Ingredienti

Per realizzare una finta pizza con pane di segale raffermo occorrono:

  • 250 grammi di pane di segale raffermo,
  • 250 ml di acqua,
  • 40 grammi di pecorino,
  • 40 grammi di olio evo,
  • sale q.b,
  • peperoncino q.b,
  • 1 cucchiaino di origano,
  • sugo di pomodoro q.b.

Procedimento

  • Mettete in ammollo il pane in acqua tiepida, aggiungendola a filo, in modo da renderlo umido ma non imbevuto,
  • condite con sale, pepe, origano e ½ dose di olio, aggiungendo il pecorino e lasciate riposare per 10 minuti,
  • mettete in forno ventilato e preriscaldato a 180°, distribuendo l’impasto su un foglio di carta da forno imbevuto dell’olio rimanente. Livellate il sugo di pomodoro prima di infornare.

Curiosità sul pane di segale

Sapevate che quello altoatesino si chiama Schüttelbrot (letteralmente “pane scosso”, ma viene anche chiamato pane di segale duro)?

Esso si presenta sotto forma di schiacciata di farina di segale aromatizzata con spezie. È un pane a lunga conservazione che ha origini antiche. Per ottenere questa forma, il pane viene scosso e appiattito con un bastone di legno durante la lievitazione e fatto seccare in appositi scaffali areati. In Alto Adige viene consumato in abbinamento allo speck o a del formaggio: è la tipica merenda tirolese conosciuta e apprezzata in tutto il mondo.

INFORMAZIONI UTILI

Un e-book per te!

Acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy

Attiva il tuo coupon sconto

Categorie

Condividi su:

Potrebbe interessarti anche