Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Polpette ai tre cereali con crema di zucchine e piselli

polpette, cereali, crema zucchine, 3 cereali, polpette,ricette

Le polpette si possono fare con ingredienti scelti appositamente oppure utilizzando degli avanzi di altre ricette e ricreare, così, qualcosa di sfizioso non sprecando nulla.

In questo caso si tratta della seconda opzione:
era avanzato il riso venere (cotto al naturale) e il miglio (cotto invece insieme a delle verdure miste) di precedenti ricette e ho pensato di unirci l’amaranto, che invece ho cotto appositamente, perchè essendo un po’ difficile da consumare da solo, si è prestato benissimo come terzo componente di queste polpette.
Il riso venere è un riso che si distingue per il caratteristico colore nero, per il profumo e per il sapore. Ha molte sostanze nutritive come fosforo, zinco, calcio, selenio e ferro.
Il miglio è un cereale molto ricco di nutrienti, composto soprattutto da carboidrati e contenente proteine ad elevato valore biologico, la cui caratteristica è di essere facilmente assimilabili. Molto ricco di sali minerali (potassio, ferro, magnesio, zinco, sodio, calcio e silicio) e di vitamine (A, E e PP). Si distingue per essere molto digeribile, ricostituente e per la
sua funzione alcalinizzante, quindi utilissimo per chi soffre di acidità di stomaco.
L’amaranto è un alimento dalle origini antichissime, costituiva la base alimentare delle popolazioni Azteche e Incas. Non è un cereale ma è considerato simile ai cereali per l’utilizzo, anche se in più ha un alto valore proteico, è privo di glutine (quindi adatto a chi è intollerante) ed è un concentrato di proprietà benefiche come la massiccia presenza di lisina (un aminoacido essenziale carente in quasi tutti i cereali), magnesio, fosforo, calcio e ferro. Non ultime le fibre, presenti anch’esse in grande quantità. Di questo favoloso alimento sono commestibili anche le foglie, molto ricche di ferro.

Ingredienti

(potete cuocere circa 100 g di ogni cereale e poi utilizzare la quantità che preferite in base alle polpette che desiderate fare)
Riso venere
Amaranto
Miglio
Cipolla
Cavolo cappuccio
Carote
Zucchine
Pangrattato
Farina di mais
Dado vegetale bio in polvere
Sale e Pepe
Olio extravergine d’oliva biologico

Preparazione

Lessate il riso venere in acqua bollente leggermente salata. Scolatelo 
e lasciatelo raffreddare. Per il miglio usate una quantità d’acqua pari
 al doppio del suo peso, mentre per l’amaranto due volte e mezzo.

Cuoceteli entrambi, in pentole separate, con un fondo delle verdure miste tagliate finemente e un filo d’olio extravergine d’oliva e un cucchiaino 
di dado vegetale biologico in polvere. Assaggiate verso fine cottura ed eventualmente aggiustate di sale. Una volta cotti lasciateli raffreddare.

Procedete alla realizzazione delle polpette unendo in una ciotola i tre cereali e formando con le mani delle palline della grandezza desiderata. Passatele nel pangrattato misto a farina di mais e rosolatele in una padella con dell’olio extravergine d’oliva girandole ogni tanto con cautela fino a che non formeranno una crosticina esterna in entrambi i lati, dopodichè toglietele dalla padella e appoggiatele su un foglio di carta assorbente. La consistenza delle polpette sarà morbida all’interno, data dall’amaranto che mantiene una certà umidità. Se non volete rosolarle in padella potete metterle in forno per alcuni minuti con la funzione grill, facendo attenzione che non si rompano per il calore intenso.
Potete accompagnarle con una crema di zucchine e piselli semplicissima: cuocete dei piselli surgelati e una zucchina in acqua bollente. Scolateli, metteteli in un frullatore, aggiungete un filo d’olio extravergine d’oliva, sale, pepe e alcune foglioline di menta e frullate fino ad ottenere una consistenza cremosa.

3 cereali, polpette, ricette

 

I consigli “tecnici”

Per una miglior sicurezza potete lavare le verdure aggiungendo un cucchiaino di bicarbonato. Inoltre, tagliate le verdure con un coltello in ceramica, non d’acciaio: questo rallenterà il processo di ossidazione salvaguardando i nutrienti. Per lo stesso motivo tagliate le verdure appena prima di utilizzarle, non ore prima. Consigliamo anche l’utilizzo di pentole con il fondo in ceramica.

INFORMAZIONI UTILI

Un e-book per te!

Acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy

Attiva il tuo coupon sconto

Categorie

Condividi su:

Potrebbe interessarti anche