Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Russare: cause, psicosomatica e rimedi

russare, russo, dormire bene, dormire male, roncopatia

Russare è l’azione del russamento, un fastidio con cui molte persone, direttamente o indirettamente, si devono confrontare.

Cos’è il russamento e le cause della roncopatia

È l’emissione, durante il sonno, di un suono roco e fastidioso associato all’attività respiratoria.

Le cause fisiche possono essere dovute alla difficoltà di passaggio del flusso dell’aria nell’atto respiratorio, che può dipendere

  • dalla presenza di adenoidi,
  • dalle tonsille ingrossate,
  • da una deviazione del setto nasale,
  • dalla presenza di polipi nasali,
  • dall’accumulo di secrezioni a livello delle alte vie respiratorie provocanti rinite o sinusite.

Il russare, detto anche roncopatia, non permette al paziente di riposare bene con un sonno ristoratore e oltretutto tale disturbo potrebbe essere indice, fattore di rischio anche per patologie di una certa rilevanza.

Il russare, di solito, è tipico nelle persone in età avanzata poiché vi è una perdita del tono muscolare dell’apparato molle, compreso l’ugola e di conseguenza la riduzione del lume delle prime vie aeree.

La predisposizione a russare

Fattori predisponenti al russare sono l’obesità, soprattutto se il grasso si concentra attorno al collo, il consumo di alcool, l’uso di farmaci sedativi, la presenza di un mento piccolo e spostato all’indietro. Il russatore cronico è soggetto a diversi disturbi come sonnolenza diurna, irritabilità, scarsa concentrazione, diminuzione della libido.

Inoltre vari studi confermano che il rischio di infarto in un russatore è più alto, così come il rischio di ictus. Si ritiene anche che il russamento sia collegato a patologie cerebrali. Il russare notturno è diffuso particolarmente tra gli uomini di età compresa tra i 45 e i 60 anni. Anche le donne dopo la menopausa comunque ne soffrono a causa dei cambiamenti ormonali.

Russare: significato psicosomatico

In psicosomatica il russare è un richiamo inconscio di un bisogno affettivo legato soprattutto ad un sentimento di solitudine o di abbandono. Ecco perché alcune persone per il solo fatto di essere toccate mentre russano si sentono rassicurate e smettono.

Al contrario camere separate possono dar luogo ad una sensazione di rifiuto che aumenterà il russamento. Il sentimento di mancanza può anche riguardare un’altra persona e non necessariamente quella che ci dorme accanto. Magari il pensiero inconscio va al figlio lontano, al compagno che se ne è andato, ad una persona cara morta. La domanda da porsi sarebbe:” E’ possibile che mi senta solo sul piano affettivo perché sono lontano dalla persona che amo o perché non mi sento amato come vorrei?” Sono in conflitto con uno dei miei cari? Sono stato separato da una persona che mi era molto cara?”

Il russare in rapporto alla salute e ai rapporti sociali

Talvolta il russare può influenzare anche i rapporti sociali poiché il partner stressato da notti insonni induce il soggetto a trovare una soluzione; pertanto può diventare fonte di conflitti anche inconsciamente collegati.

Nella casistica si riscontra che i maschi russatori e rumorosi sono in maggioranza rispetto alle donne che hanno lo stesso problema; la differenza sta nel fatto che queste ultime trovano meno comprensione da parte del loro partner.

Le conseguenze della roncopatia e le apnee notturne

Inoltre russare causa problemi fisici al soggetto che russa; questo, infatti, rischia complicazioni alla gola, al naso e addirittura l’insorgere di raffreddori perenni e allergie nasali. Inoltre chi russa, come già detto, non riesce ad avere un sonno rigenerante e ristoratore.

Ti può interessare anche: Insonnia: 6 consigli per dormire come un ghiro

Tra l’altro tra i fattori negativi della roncopatia si ha la sindrome dell’apnea notturna, cioè frequenti e temporanee interruzioni del respiro durante il sonno che comportano, ovviamente, frequenti risvegli e una sistematica e insufficiente ossigenazione. Le apnee possono durare dai 10 ai 40 secondi ed essere più volte ripetute durante la notte.

Rimedi naturali utili per smettere di russare

Scientificamente il russare può essere trattato con l’uso di un dispositivo chiamato CPAP che spingendo l’aria evita la tensione dovuta all’inspirazione, riduce la roncopatia e gli episodi di apnea notturna.

Un’altra soluzione da valutare con il proprio medico potrebbe essere l’intervento con il laser per ridurre il tessuto presente nelle prime vie aeree. Si riduce così l’attrito dell’aria durante la respirazione notturna. È un intervento non invasivo e senza complicazioni.

Un esercizio

Un esercizio utile da ripetere per alcuni giorni mattina e sera in modo da ridurre il russamento è muovere la mandibola per circa un minuto come se si dovesse masticare un chewing gum.

È un masticare a vuoto, ma così facendo si esercitano i muscoli nel retro della gola. Durante tale esercizi i molari di entrambi i lati della bocca si toccheranno leggermente e le labbra saranno serrate.

In caso di polipi nasali

In presenza di polipi nasali che non permettono una corretta respirazione si consigliano lavaggi con estratto integrale di edera diluito oppure di chelidonia pura sempre diluita. Buona anche la thuja olio essenziale cosmetico.

In caso di adenoidi ingrossate

Per le adenoidi ingrossate si consiglia

  • abete bianco (abies pectinata) gemmo 10+
  • oppure l’estratto integrale di noce.

In caso di tonsille ingrossate

Per le tonsille ingrossate, generalmente, si consigliano:

  • argento puro, liquido analcolico cosmetico, diluito per fare gargarismi,
  • bismuto sempre liquido analcolico,
  • Juglans regia gemmo 10+,
  • zenzero olio essenziale, poche gocce diluite in acqua  per fare gargarismi,
  • calendula estratto integrale che è un liquido analcolico.

Fonti e studi scientifici

Ti può interessare anche: Singhiozzo: cos’è e quali sono i rimedi

INFORMAZIONI UTILI

Un e-book per te!

Acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy

Attiva il tuo coupon sconto

Categorie

Condividi su:

Potrebbe interessarti anche