Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Semi di pompelmo: proprietà e controindicazioni

semi di pompelmo, estratto semi di pompelmo, pompelmo

I semi di pompelmo sono i semi del Citrus paradisi, una pianta appartenente alla famiglia delle Rutaceae che si ritiene derivare dall’incrocio naturale tra arancio dolce e pomelo.

L’albero del pompelmo è conosciuto da molto tempo, infatti venne importato in Florida dalle Barbados nel 1823 e i suoi frutti, dal sapore amarognolo e dalla polpa spugnosa, sono molto apprezzati, proprio come i semi di pompelmo, ricchi di proprietà benefiche confermate.

Gli studi sulle proprietà benefiche dei semi di pompelmo

L’interesse suscitato dai semi di pompelmo è frutto di un prezioso studio condotto, negli anni 80’, dal dottore Jacob Harich, fisico e immunologo. Harich si rese conto che i semi di pompelmo, presenti nel compost vegetale che utilizzava come fertilizzante, non si decomponevano come il resto delle piante presenti.

Studi effettuati successivamente, che si sono avvalsi del coinvolgimento del dottor Allan Sachs, in qualità di esperto, portarono a scoprire che ciò accadeva perché i semi di pompelmo neutralizzavano batteri, virus, ma anche funghi e lieviti, tanto da essere definiti da questi studiosi come “antimicrobico perfetto per la loro efficacia.

Le proprietà benefiche dei semi di pompelmo ed i loro usi interni ed esterni

Premettendo che le numerose e, a tratti impensabili, proprietà dei semi di pompelmo sono dovute alla loro ricchezza di polifenoli, in particolare di naringenina e limonoidi, analizziamo in dettaglio i loro benefici.

Uso interno dei semi di pompelmo

Ad uso interno, possono avere le seguenti proprietà:

  • antimicrobiche,
  • antibatteriche,
  • antivirali,
  • possono contribuire ad abbassare i livelli ematici di colesterolo cattivo (LDL),
  • aiutano a prevenire il diabete, abbassando i livelli di zuccheri nel sangue,
  • contribuiscono a stimolare il sistema immunitario, in virtù del loro contenuto di bioflavonoidi, molecole antiossidanti, vitamina C e sali minerali,
  • contrastano raffreddore, tosse e malattie da raffreddamento,
  • possono aiutare a contrastare la diarrea,
  • alleviano i sintomi delle allergie.

Uso esterno dei semi di pompelmo

Ad uso esterno possono avere le seguenti proprietà:

  • disinfettano la bocca,
  • fungono da antinfiammatori per gengive e orecchie,
  • contrastano l’acne,
  • combattono i pidocchi,
  • alleviano i fastidi legati alle punture di insetto e piccole bruciature,
  • sono utili contro herpes, verruche e afte,
  • attenuano dermatiti e orticarie,
  • sono un ottimo rimedio naturale contro i funghi della pelle e delle unghie,
  • contrastano i parassiti genitali femminili e maschili.

Un aiuto naturale contro la Candida albicans

Questo rimedio naturale può essere utile contro la Candida albicans, un fungo che, in presenza di stress, momentaneo abbassamento delle difese immunitarie o, ad esempio, in caso di dieta eccessivamente ricca di carboidrati e zuccheri, può causare colite, ulcere, bruciori genitali, problemi alla prostata, emicranie etc.

Dove acquistare i semi di pompelmo e modalità in cui è possibile reperirli

I semi di pompelmo si trovano, sotto forma di estratto, reperibili facilmente in farmacia, erboristeria, nei negozi di prodotti naturali per la salute, negli shop online dedicati ai rimedi ecologici.

Li trovate, inoltre, come capsule, integratori alimentari o gocce ma va fatta una doverosa premessa: ricordate che il loro utilizzo deve essere guidato dal medico curante o dall’erborista di fiducia.

Le controindicazioni dei semi di pompelmo

Come qualsiasi rimedio naturale, anche l’impiego dei semi di pompelmo ha le sue controindicazioni per cui, per essere certi di poterli consumare, chiedete preventivamente il parere del vostro medico di fiducia.

In particolare, è controindicato, per il manifestarsi di interazioni farmacologiche, l’impiego concomitante di questo rimedio se si usano le seguenti classi di farmaci:

  • antidepressivi,
  • ansiolitici,
  • antiaritmici,
  • antibiotici,
  • chemioterapici,
  • immunodepressivi,
  • calcio-antagonisti.

E’, inoltre, sconsigliato l’utilizzo di semi di pompelmo, in presenza di:

  • allergie ai semi di pompelmo,
  • allergia al benzalconio cloruro,
  • in gravidanza,
  • in allattamento,
  • se si soffre di patologie epatiche, renali, nervose.

I molteplici utilizzi dell’estratto di semi di pompelmo

Forse non tutti sono a conoscenza dei molteplici utilizzi di questo rimedio. Noi, qui, citiamo i più importanti ed efficaci:

  • è utile per pulire regolarmente i filtri dei condizionatori e dei depuratori di aria, riducendo i pericoli di muffe aerotrasportate e batteri,
  • depura l’acqua,
  • riduce la concentrazione di prodotti chimici a base di cloro e bromo nelle vasche da bagno e nelle piscine,
  • elimina microbi e conferisce un buon odore di pulito a tutto il bucato,
  • elimina le muffe da libri e mobili antichi maleodoranti,
  • rappresenta un ottimo rimedio naturale contro le allergie da muffa che compromettono la salute di milioni di persone,
  • è utile nel risciacquo e nella conservazione a lunga durata dei cibi,
  • rimuove funghi e batteri dalle calzature,
  • elimina germi e batteri dagli spazzolini da denti,
  • disinfetta a fondo i taglieri di plastica, evitando le contaminazioni microbiche,
  • elimina muffe e batteri dagli umidificatori.

L’estratto si ricava dai semi e dalle membrane del frutto disidratato, mediante vari processi che portano alla formazione di nuovi legami chimici che agiscono, come è visibile nell’elenco sopra, su una vasta gamma di microrganismi nocivi come batteri, funghi, virus, lieviti, muffe, parassiti e protozoi.

Fonti scientifiche

 

INFORMAZIONI UTILI

Un e-book per te!

Acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy

Attiva il tuo coupon sconto

Categorie

Condividi su:

Potrebbe interessarti anche