Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Proprietà delle ciliegie e varietà

Proprietà delle ciliegie, ciliegie varietà

Le proprietà delle ciliegie sono sorprendenti: parliamo degli eccezionali frutti dai poteri antiossidanti, depuranti e sazianti, frutti rossi per eccellenza dei mesi di maggio e giugno, insieme alle fragole, le ciliege sono più di un semplice e gustoso cibo.

Sono un rimedio naturale che contribuisce a migliorare la nostra salute ed anche a prevenire diversi malanni.

La pianta delle ciliegie

Il ciliegio, la pianta della ciliegie (Prunus avium), della famiglia delle Rosacee,  è  originaria dell’Asia ma è presente nella zona mediterranea da circa 3.000 anni. La sua fioritura avviene in primavera in contemporanea con la comparsa delle foglie.

I suoi frutti, le ciliegie, si dividono in due specie distinte:

  • dolci (duracine e tenerine),
  • acide (marasche, le amarene, visciole).

Il periodo di maturazione varia a seconda del tipo di ciliegia  in ogni caso quasi tutte giungono a maturazione nel periodo compreso tra maggio e giugno, ovviamente la maturazione dipende, di anno in anno, dalla situazione climatica del periodo.

Le proprietà delle ciliegie

Questi piccoli frutti hanno proprietà nutrizionali davvero interessanti.

Composte per oltre l’80% circa da acqua, contengono zuccheri, vitamine A e C, proteine (poche, come la maggior parte dei frutti estivi del nostro territorio).

Sono ricche di potassio e fosforo, contengono calcio, ferro, sodio e magnesio. Tra gli zuccheri in esse contenuti, il levulosio è uno zucchero che non ha controindicazioni per i diabetici.

La presenza di bioflavonoidi le rende interessanti per l’azione di contrasto dei radicali liberi  per cui combattono lo stress ossidativo contribuendo a rallentare l’invecchiamento delle cellule del nostro organismo.

L’apporto calorico è di circa 40 calorie per 100 grammi.  Le ciliegie svolgono anche le seguenti azioni:

  • depurativa,
  • disintossicante, 
  • diuretica  e lassativa.

Possono essere considerate quindi un cibo ma anche un rimedio naturale, per quanto detto si adattano a problematiche di gonfiore addominale. Inoltre i bioflavonoidi, in azione congiunta con le vitamine A e C, stimolano la produzione di collagene, apportando beneficio alla pelle.

Attività antiossidante

L’aumento dello stress ossidativo contribuisce allo sviluppo e alla progressione di diverse malattie infiammatorie croniche umane. Le ciliegie sono una ricca fonte di polifenoli e vitamina C che hanno proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. Potete leggere un approfondimento nello studio “benefici per la salute delle ciliegie” pubblicato sull’autorevole sito PubMed e riportato a fondo pagina.

Ancora in riferimento agli effetti antiossidanti di questi frutti, un interessante articolo del sito Riza.it riporta che “secondo uno studio condotto dal Western Human Nutrition Research Center di Davis, in California, le ciliegie  svolgono un’azione antinfiammatoria delle articolazioni e antidolorifica grazie al loro contenuto di antociani, efficaci antiossidanti che vincono il dolore e le infiammazioni.”

Anche il sistema cardiocircolatorio gode dei benefici legati al consumo di ciliegie, nel web sono reperibili alcuni studi scientifici hanno evidenziato dei casi di effetto di riduzione del colesterolo.

Il consiglio di un medico: “Esagerate con le ciliegie”

Le proprietà positive sono davvero molte e tra quelle interessanti evidenziate anche in un articolo di qualche anno fa del dott. Mauro Mario Mariani dal titolo “Esagerare con le ciliegie” vi riporto le seguenti:

  • favoriscono il sonno:  grazie all’apporto di melatonina
  • saziano: grazie al fatto di essere ricche di fibre solubili
  • combattono la cellulite: è possibile preparare un decotto anti cellulite mettendo in un litro d’acqua 20 grammi di peduncoli secchi di ciliegie.

Tenete sempre comunque presente che la frutta contiene fruttosio, per cui il consiglio di esagerare va interpretato con buonsenso. Accettiamo la provocazione che ne esalta le proprietà delle ciliegie per la salute, tuttavia il mio consiglio è quello di esagerare moderatamente, evitando di assumerle a fine pasto e prediligendo la prima parte della giornata.

Ciliegie e potere saziante e dimagrante

A proposito del potere saziante l’assunzione di ciliegie è consigliata nelle diete dimagranti in quanto dà ottimi risultati. Si consiglia di mangiare una manciata di ciliegie prima dei pasti oppure di aggiungerle all’insalata.

Grazie  al ricco contenuto di fibre solubili queste, una volta raggiunto lo stomaco, assorbono acqua rigonfiandosi e aumentando così il senso di sazietà.

Varietà più diffuse delle ciliegie dolci

Sapete riconoscere le diverse qualità di ciliegie? Forse chi fa la spesa al mercato si… in ogni caso facciamo un utile ripasso.

  • Anella: le prime arrivano a maturazione a fine maggio, sono poi disponibili  per tutto giugno, si tratta di una ottima ciliegia, di colore rosso e con una polpa croccante.
  • Bell’Italia: matura da fine maggio  in Trentino Alto Adige. Di piccole dimensioni è dolce ed ha una polpa rossa e tenera.
  • Bigarreau: la prima che giunge a maturazione, in vendita già dalla prima metà di maggio.
  • Durone: Matura a fine giugno. Molti la considerano la più pregiata tra le ciliegie; di grosse dimensioni, la sua polpa di colore scuro è dura e compatta ed il suo gusto dolce e gustoso.
  • Ferrovia: le più diffuse in Puglia, polpa molto succosa; maturano in giugno.
  • Marca: hanno una polpa molto compatta (simile a quella dei duroni) di colore rosso giallognolo; spesso utilizzate per la preparazione di conserve.
  • Nero: matura a Giugno nella zona di Vignola (Modena), di colore rosso scuro, hanno una polpa consistente ed un sapore dolce e succoso.
Composta di Ciliegie - Semplice&Bio®
Dolcificata con polpa di mela
La Finestra sul Cielo

Conclusioni

A maggio e giugno fate “il pieno” di ciliegie, bastano una dozzina di ciliegie al giorno come spuntino di metà mattina, magari abbinate a semi di zucca o  mandorle, oppure prima dei pasti per ottenere benefici risultati grazie all’effetto depurativo e disintossicante sull’intero organismo e all’azione riequilibrante a livello intestinale. Se avete problemi con la glicemia prestate attenzione e chiedete consiglio al vostro medico oppure al vostro nutrizionista.

Approfondimenti e fonti scientifiche

INFORMAZIONI UTILI

Un e-book per te!

Acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy

Attiva il tuo coupon sconto

Categorie

Condividi su:

Potrebbe interessarti anche