Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

6 motivi per mangiare la pasta di legumi

piselli, legumi, pasta di legumi

Pasta di legumi, ci piace, ora vi spieghiamo perché.

La pasta è per molti di noi una passione irrinunciabile, una tradizione che fa parte della nostra quotidianità. Negli ultimi decenni però il grano comune, quello più diffuso, ha subito delle modifiche peggiorando in qualità nutrizionale e causando, nel tempo, ipersensibilità al glutine.

Pasta di legumi, una interessante novità

Fortunatamente in campo alimentare il nostro Paese continua a studiare e a creare nuovi prodotti per soddisfare sia le nostre esigenze di benessere che quelle del nostro palato. Da qualche tempo infatti possiamo trovare in commercio anche la pasta di legumi.

Si tratta di un tipo di pasta prodotta con la farina di legumi: ceci, lenticchie e piselli. La pasta di legumi è una pasta ad alto contenuto proteico e può costituire un ottimo pasto dal punto di vista nutrizionale. Ecco perché vi suggeriamo di introdurla nella vostra alimentazione.

6 buoni motivi per mangiare una pasta di legumi

Rende varia la nostra alimentazione

Non ci stancheremo mai di ripetere quanto è importante variare l’alimentazione il più possibile per fornire all’organismo tutte le sostanze nutritive di cui necessita. Siamo abituati a mangiare sempre le stesse cose, anche a scegliere le stesse marche e gli stessi prodotti quando oggi abbiamo a disposizione una varietà di alimenti che ci permette di alimentarci in modo salutare.

Un’occasione per purificarci dal glutine

Il glutine nella pasta di legumi è pressoché assente. Il glutine contenuto nei cereali che siamo abituati a mangiare oggi, proveniente la maggior parte delle volte, da coltivazioni geneticamente modificate e trattate con pesticidi. È difficile da digerire e a lungo andare può infiammare l’intestino. Ecco perché fa bene alternare alla pasta classica la pasta di legumi.

Ha un basso indice glicemico

Consumare alimenti a basso indice glicemico comporta una minore produzione di insulina che tiene sotto controllo la glicemia, mantiene equilibrato il metabolismo, protegge l’apparato cardiovascolare, favorisce il controllo del peso e previene il diabete.

Fornisce un buon apporto di fibre

Le fibre sono fondamentali per il benessere del nostro organismo: concorrono al benessere dell’intestino, riducono l’assorbimento degli zuccheri, mantengono bassi i livelli di colesterolo e donano senso di sazietà.

Una buona fonte di proteine vegetali

Le proteine sono i pilastri del nostro organismo: concorrono allo sviluppo e al benessere dei nostri muscoli e organi, del sistema immunitario e ormonale. È importante introdurne la giusta quantità e la pasta ai legumi può aiutarci soprattutto se siamo vegetariani o vegani e se mangiamo poche proteine animali.

Appaga il nostro palato: è buona

La pasta di legumi è un’esperienza da provare: ci permette di sperimentare nuovi cibi e abbinamenti alimentari, arricchendo il nostro bagaglio del gusto con sapori e consistenze nuove.

Quale pasta di legumi scegliere

C’è una grande scelta di pasta di legumi. Consigliamo di assaggiarla per scoprire qual è il gusto più adatto a noi:

  • azuki bio,
  • lenticchie nere o rosse bio,
  • ceci bio,
  • piselli bio.
Penne di Piselli Bio Senza Glutine
Pasta biologica a base di legumi, ricca di fibre e proteine – Coltivata e confezionata in Italia
Macrolibrarsi – Alimenti Bio

 

Vi suggeriamo di giocare di fantasia con il condimento per sperimentare nuovi sapori. Inoltre, anche se si abbinano al classico sugo di pomodoro o di verdure,  vi consigliamo di assaporare anche il gusto naturale con l’aggiunta di solo un filo di olio extravergine di oliva per gustarne il sapore autentico.

INFORMAZIONI UTILI

Un e-book per te!

Acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy

Attiva il tuo coupon sconto

Categorie

Condividi su:

Potrebbe interessarti anche