Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Aloe ferox: proprietà e benefici

Aloe ferox, integratore, pianta

Che cos’è l’Aloe Ferox

Si presenta con un fusto sottile capace di raggiungere anche i 5 metri di altezza, l’aloe ferox è una pianta sempreverde appartenente alla famiglia delle aloaceae; evidenzia foglie carnose di colore verde scuro che terminano con spine rossastre, mentre i suoi fiori rossi formano rosette a cinque, massimo otto rami.

La pianta si differenzia dall’aloe vera in quanto quest’ultima ha foglie filiformi, nonché una “buccia” più morbida; a prima vista, l’aloe vera ha una struttura decisamente più piccola rispetto all’aloe ferox.

Proprio dalle foglie della pianta si estrae l’aloina, una sostanza che ha spiccate proprietà purgative; tale composto ha un forte potere detossinante e stimola efficacemente i movimenti intestinali, oltre ad agire positivamente su una lunga serie di processi metabolici. Il metabolismo consiste nella sommatoria delle energia utilizzate dal corpo umano per vivere, dai movimenti muscolari al singolo lavoro di ogni organo, compreso il cervello.

Favorire le funzioni metaboliche significa pertanto contribuire a una vita sana, nonché combattere moltissime patologie che sono spesso la diretta conseguenza di un metabolismo scorretto.

Le proprietà dell’aloe ferox

L’aloe ferox è largamente impiegata in fitoterapia; il prodotto naturale che deriva dalla sua lavorazione svolge un’efficace azione depurativa e stimola il metabolismo a tal punto da favorire il naturale dimagrimento.

Nello specifico, l’aloe ferox agisce secondo il seguente schema:

  • azione detossinante: l’effetto lassativo della pianta contribuisce a igienizzare il colon e permette un drenaggio dei linfonodi più efficace;
  • riduzione dell’appetito: l’assunzione dell’aloe ferox aiuta a diminuire la fame, una sensazione che è statisticamente responsabile dell’accumulo di grassi superflui;
  • miglioramento dell’attività metabolica: un metabolismo lento non è l’ideale per eliminare i grassi: l’aloe ferox può accelerare tali processi e contribuisce a favorire il loro naturale smaltimento.

Oltre al suo potere detossinante, l’aloe ferox ha evidenziato attraverso studi approfonditi una buona efficacia nella prevenzione di alcune patologie per le quali la medicina continua tutt’ora a lavorare.

Infatti, l’azione detossinante della pianta può svolgere un’attività antitumorale, ma anche antinfiammatoria e antibatterica; non è un caso che i linfonodi ingrossati siano spesso il sintomo di uno stato di malessere generale che deve essere necessariamente affrontato e approfondito con il proprio medico curante.

Aloe ferox: i vantaggi per le donne in menopausa

In modo particolare, questa varietà di aloe ha importanti proprietà specifiche che semplificano la vita delle donne in menopausa; questo aspetto è dovuto alla capacità della pianta di favorire l’equilibrio ormonale.

Infatti, una donna in menopausa è solita provare vampate di calore e secchezza vaginale, nonché esternare evidenti sbalzi d’umore, sintomi tipici di questa condizione inevitabile che sopraggiunge dal momento che si esaurisce la riserva ovarica.

In tal senso, l’aloe ferox è dunque un vero toccasana ed è in grado di ridurre il rischio d’incorrere in malattie serie che possono essere la diretta conseguenza di disfunzioni ormonali, come l’infarto, l’ictus e l’osteoporosi per fare un rapido esempio.

Ci sono diversi studi scientifici che dimostrano le proprietà dimagranti dell’aloe ferox sulle donne in menopausa.

Come si assume l’aloe ferox

Usufruire delle proprietà dell’aloe ferox è facile: sia in farmacia che su numerosi portali e-commerce è possibile acquistarla sotto forma di compresse e succhi. Vediamo insieme qual è la posologia per le due alternative disponibili:

aloe ferox in capsule: alcuni produttori consigliano di sottoporsi a più cicli di 10 giorni, durante i quali è necessario assumere due capsule al giorno, poco prima dei pasti principali: fra un ciclo e l’altro è consigliata una pausa di 2 settimane;

aloe ferox in succo: in questo caso è preferibile assumere il prodotto al mattino prima di fare colazione: una dose di 50 ml è sufficiente per beneficiare della sua azione detossinante.

I principi attivi dell’aloe ferox

Considerata la sua azione purificante sull’organismo umano, l’aloe ferox merita un’analisi più accurata di quelli che sono i suoi principali principi attivi:

Aloina ed emodina

Si tratta di antrachidoni, pigmenti colorati presenti in alcune specie vegetali dei quali l’emodina è il più comune: a livello fitoterapico, queste sostanze regolarizzano l’intestino e sono responsabili dell’effetto lassativo dell’aloe ferox;

Aminoacidi

Sono gli elementi costitutivi delle proteine e consistono in molecole organiche dal basso peso; la loro capacità di legarsi in catene permettono la formazione delle proteine stesse, che presentano proprietà differenti a seconda della tipologia. Gli aminoacidi sono pertanto fondamentali, in quanto partecipano alla sintesi proteica e legano con altri composti essenziali per l’organismo, fra i quali i neurotrasmettitori;

Polisaccaridi

Sono composti chimico-organici presenti comunemente nelle piante: consistono in una vera e propria risorsa energetica per tutto il regno animale. Un esempio di polisaccaride consiste nell’amido;

Monosaccaridi e disaccaridi

Si tratta delle molecole “semplici” che si possono combinare e formare i polisaccaridi: un esempio di monosaccaride è il glucosio, mentre il lattosio è un esempio di disaccaride. Queste sostanze sono una riserva di energia, esattamente come i polisaccaridi;

Vitamina E

Fra le proprietà dell’aloe ferox, quella antiossidante deriva dalla presenza della vitamina E, fondamentale per contrastare i radicali liberi e il processo di invecchiamento cellulare;

Minerali (ferro e calcio)

Il ferro è un minerale dall’importanza basilare, in quanto trasporta l’ossigeno nel sangue attraverso l’emoglobina. Il calcio è il principale costituente delle ossa e dei denti: l’eventuale carenza di questo minerale può comportare l’insorgenza di gravi patologie come l’osteoporosi;

Enzimi (lipase e amilase)

La presenza di enzimi (proteine complesse essenziali per numerose funzioni vitali dell’organismo) all’interno dei prodotti a base di aloe ferox facilita l’attività metabolica: in particolare, la lipasi umana favorisce la digestione dei grassi, mentre l’amilase, prodotta nel pancreas, è un enzima che velocizza tutte le reazioni biologiche.

Benefici apprezzabili dall’assunzione dell’aloe ferox

Coloro che assumono regolarmente l’aloe ferox potrebbero riscontrare in breve tempo i seguenti effetti benefici:

riduzione del grasso in eccesso: dopo pochi giorni si potrebbe constatare una palese riduzione del grasso presente intorno alla vita e alle cosce;

migliore drenaggio dei liquidi: l’assunzione dell’aloe ferox contribuisce a eliminare la ritenzione idrica e la cellulite. Per questi motivi diventa più difficile incorrere nelle più comuni infezioni urinarie, quali la cistite;

possibilità di evitare diete ferree: l’aloe ferox aiuta a reprimere il senso di fame e permette di evitare con facilità gli spuntini fuori pasto;

riequilibrio del metabolismo e delle sue principali funzionalità;

aiuto al riequilibrio delle funzioni ormonali: aspetto fondamentale a tutto vantaggio delle donne in menopausa;

  • supporto alla depurazione di fegato e intestino;
  • aiuto alla regolarizzazione delle funzioni intestinali e cardiache;
  • azione detossinante a contrasto della formazione di radicali liberi.

Le proprietà dell’aloe ferox sono scientificamente provate mediante studi di laboratorio e permettono la creazione di prodotti totalmente privi di controindicazioni.

Perché una donna in menopausa dovrebbe prendere in considerazione l’aloe ferox

Il periodo della menopausa è molto delicato e consiste in un grande problema per la maggior parte delle donne; infatti, alla menopausa sono associati diversi sintomi particolarmente fastidiosi che è importante controllare il più possibile: si tratta dei seguenti:

disturbi del sonno: la menopausa per molte donne coincide con la perdita del sonno, il più delle volte causata da improvvise vampate di calore e dall’aumento di peso;

resistenza all’insulina: la difficoltà nell’assimilazione dell’insulina, un ormone prodotto dal pancreas che permette il trasferimento degli zuccheri dal sangue ai tessuti cellulari, favorisce l’accumulo di grasso e aumenta le difficoltà nel perdere peso;

rallentamento ormonale: durante la menopausa il metabolismo basale di una donna subisce un forte rallentamento che in molti casi provoca un conseguente aumento di peso;

perdita di tono muscolare: i cambiamenti ormonali associati alla graduale diminuzione dell’attività sportiva possono provocare un evidente calo della massa muscolare.

Le proprietà dell’aloe ferox possono essere, quindi, l’ideale per rendere il periodo della menopausa più facile da superare senza doverne subirne i numerosi effetti associati. Vi ricordiamo, come sempre, di chiedere il parere del vostro medico curante.

Studi scientifici

  • PubMed, Aloe ferox leaf gel phytochemical content, antioxidant capacity, and possible health benefits
  • PubMed, Medicinal plants used to control internal and external parasites in goat

INFORMAZIONI UTILI

Un e-book per te!

Acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy

Attiva il tuo coupon sconto

Categorie

Condividi su:

Potrebbe interessarti anche