Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Magnesio e potassio: un aiuto per stanchezza e affaticamento

magnesio e potassio per stanchezza e affaticamento

Magnesio e potassio minerali importanti

Magnesio e potassio sono sali minerali che svolgono un ruolo fondamentale nel funzionamento dell’organismo umano.

A cosa serve il magnesio

Il magnesio è il minerale maggiormente presente nel nostro organismo e la sua azione è essenziale per la salute sia del corpo che della mente. È coinvolto, infatti, in più di 300 reazioni enzimatiche e svolge un ruolo importante in funzioni fondamentali: la produzione di energia, l’attività muscolare, il metabolismo dei carboidrati, la normale struttura ossea, la regolazione dell’equilibrio acido-basico dell’organismo, la sintesi delle proteine, il controllo della glicemia e della pressione sanguigna, il battito cardiaco.

A cosa serve il potassio

Il potassio, anch’esso presente nel nostro organismo in quantità elevate, è un minerale coinvolto in numerose attività grazie soprattutto alla pompa sodio-potassio, una proteina di trasporto presente in tutte le nostre cellule utile principalmente per controllare il volume cellulare, conferire alle cellule nervose e muscolari la proprietà di eccitabilità.

Inoltre, questo sale minerale contribuisce a mantenere la pressione sanguigna costante, ad agevolare le contrazioni muscolari, a mantenere una sana funzione nervosa, a regolare il flusso di fluidi e minerali all’interno e all’esterno delle cellule.

Dato l’ampio raggio di azione di questi 2 importanti sali minerali, in questo articolo focalizziamo l’attenzione sulla loro presenza negli alimenti e sugli effetti di stanchezza e affaticamento che possono presentarsi nei casi di carenza. Una situazione che deve essere diagnosticata dal medico curante per poter poi risalire alle cause e all’eventuale necessità di ricorrere a un integratore alimentare.

Quali alimenti contengono magnesio e potassio

In assenza di patologie, il miglior modo di garantire la presenza di questi due minerali è quello di mantenere uno stile alimentare equilibrato e una dieta varia, con una buona presenza di alimenti vegetali, in modo da introdurre tutti gli elementi necessari al suo buon funzionamento. Vediamo quali sono gli alimenti da considerare per apportare magnesio e potassio nell’organismo.

Magnesio

Tra gli alimenti più ricchi di magnesio citiamo le verdure a foglia verde, le lenticchie, l’avocado, le banane, la frutta secca come mandorle, noci e anacardi, i semi oleosi (semi di zucca, semi di lino, semi di chia), alcuni pesci grassi come il salmone e lo sgombro, il cioccolato fondente.

Un’alimentazione varia, ricca di alimenti al naturale e povera di cibi processati dall’industria alimentare dovrebbe garantire un giusto apporto di magnesio in individui sani.

Potassio

Anche questo minerale è presente in numerosi alimenti, di conseguenza è abbastanza facile mantenere un’assunzione regolare con una dieta varia ed equilibrata. È presente in molti vegetali freschi, in particolare nelle verdure a foglia verde, nelle patate, nella frutta come banane, albicocche e avocado, legumi come i fagioli e lenticchie. Anche i latticini, la carne rossa, il pollame e il pesce azzurro e il salmone contengono potassio anche se in quantità minore.

Carenza di magnesio e potassio: stanchezza e affaticamento

Le carenze di questi due minerali possono dipendere da diversi fattori: oltre ad un’alimentazione non equilibrata, una delle cause può essere la presenza di patologie che possono provocare un malassorbimento a livello intestinale, o, nel caso del potassio, patologie a carico dei reni.

Tuttavia, in individui sani, le cause possibili di una carenza di magnesio e potassio possono essere riconducibili a una eccessiva sudorazione e a una dieta sbilanciata. Una sudorazione eccessiva può essere causata dallo svolgimento di attività fisica intensa o dalle alte temperature estive, per questo la condizione di carenza di questi due minerali, seppur temporanea, si può presentare in modo frequente.

Dopo un’eccessiva sudorazione è sempre necessaria una corretta idratazione e una buona alimentazione per reintegrare i minerali persi e aiutare i muscoli a recuperare più velocemente. Inoltre, può tornare utile assumere anche integratori specifici.

Uno dei più comuni sintomi della carenza di magnesio è la stanchezza. Il magnesio svolge un ruolo chiave nella trasformazione del glucosio, uno zucchero semplice, in energia. Ecco perché una carenza può portare a una sensazione di debolezza e affaticamento.

Quando i livelli di potassio nel sangue sono troppo bassi (ipokaliemia), tra le cause, oltre a quelle già citate (sudorazione eccessiva e alimentazione sbilanciata) e quelle legate a patologie o all’utilizzo di diuretici, ci può essere anche la carenza di magnesio.

I possibili sintomi della carenza di potassio sono numerosi e devono essere indagati con cura dal medico, tra questi troviamo anche l’astenia, la facilità all’affaticamento, la debolezza e i crampi muscolari.

Oltre a magnesio e potassio anche alcune vitamine del gruppo B (niacina, acido pantotenico, B12, B6, B2, acido folico) possono contribuire a ridurre la sensazione di stanchezza e affaticamento.

Prodotto consigliato

Magnesio E Potassio 100% Citrati Con 9 Vitamine
Utile per il normale funzionamento del sistema nervoso e normale funzione muscolare
Optima Naturals

Fonti e approfondimenti

INFORMAZIONI UTILI

Un e-book per te!

Acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy

Attiva il tuo coupon sconto

Categorie

Condividi su:

Potrebbe interessarti anche