Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Magnesio cloruro minerale prezioso: a cosa serve e quale scegliere

magnesio cloruro, integratore alimentare, sali minerali, stress, ecosalute, spazio ecosalute

Il Magnesio cloruro è una delle forme in cui si può assumere un integratore di magnesio. Prima di parlarne in dettaglio è importante sapere che il magnesio è un minerale essenziale per l’organismo umano, con importanti proprietà per la salute: dedichiamo questo articolo ai possibili utilizzi e alle varie preparazioni in commercio.

Con qualche consiglio.

Magnesio essenziale per la salute

Innanzitutto il magnesio è un elemento essenziale per la salute e l’equilibrio del nostro organismo, gli esperti concordano nel dichiarare che è un sale minerale fondamentale per recuperare o conservare una buona salute.

Il magnesio  partecipa a numerosi e importanti processi all’interno dell’organismo, tra cui quelli di comunicazione delle cellule nervose e muscolari. A onor del vero il magnesio è fondamentale per oltre 300 reazioni biochimiche ed è implicato nella maggior parte degli apparati: oltre al sistema nervoso, l’apparato cardiovascolare, l’apparato scheletrico, l’apparato digerente, l’apparato muscolare e altri ancora.

Perché  può essere necessario integrare il magnesio ?

Il magnesio svolge un ruolo importante in molti processi biologici.

Alcune proprietà e benefici per la salute

  • Regolazione dell’attività cerebrale: il magnesio contribuisce al controllo dell’irritabilità, degli stati d’ansia e della stanchezza mentale. Inoltre, regola la trasmissione degli impulsi nervosi.
  • Stimolazione della produzione di insulina: aiuta a normalizzare la concentrazione di zucchero nel sangue.
  • Contrasto alla stanchezza muscolare e ai crampi: lavora sulla contrattilità dei muscoli, riducendo la fatica muscolare.
  • Miglior assorbimento di nutrienti: favorisce l’assorbimento di sodio, potassio, calcio e vitamine C, E e del gruppo B2.
  • Regolazione della pressione arteriosa: ha un effetto vasodilatatore, contribuendo a ridurre la pressione sanguigna2.
  • Prevenzione dell’osteoporosi: partecipa ai processi di mineralizzazione delle ossa.
  • Supporto all’apparato cardiovascolare: ha effetto antitrombotico e antiaggregante, riducendo il rischio di formazione di placche aterosclerotiche.

Fonti naturali di magnesio

Questo minerale è presente principalmente negli alimenti vegetali. Ecco alcune fonti comuni:

  • Verdure a foglia verde: spinaci, bietole, cavoli, ecc.
  • Frutta secca: mandorle, noci, anacardi.
  • Semi oleosi (semi di lino, semi di girasole, semi di zucca),
  • Legumi: fagioli, lenticchie, ceci, piselli.
  • Cereali integrali: avena, riso integrale, quinoa.
  • Avocado.
  • Alghe.
  • banane.

Importante è sapere che i processi di cottura e di lavorazione industriale ne provocano una forte, se non totale, eliminazione.

Allo scopo di aumentare l’apporto, non solo di magnesio, ma anche di altri importanti nutrienti, consigliamo un’alimentazione composta prevalentemente da alimenti biologici, con l’uso di cereali integrali, legumi, frutta e verdura di stagione.

L’assunzione di magnesio tramite integratori può essere utile se non si riesce a coprire il fabbisogno con l’alimentazione. Tuttavia, è sempre meglio cercare di ottenere il magnesio da fonti alimentari naturali. Ricorda di consultare un professionista della salute, medico o nutrizionista, prima di iniziare qualsiasi integrazione.

I sintomi di una carenza di magnesio

Tanti sono i benefici dati dal magnesio, tanti sono i sintomi delle sue carenze: eccessiva acidosi, ipertensione, irascibilità, ansia, emicrania, stanchezza, apatia e abbattimento, crampi muscolari, stipsi e costipazione sono solo alcuni di questi.

Spesso una carenza di magnesio si manifesta anche con disturbi del sonno: ci si addormenta facilmente esausti dalla giornata, ma i risvegli durante la notte sono numerosi.

Magnesio cloruro:  tra i migliori per integrare

In commercio esistono vari tipi di magnesio, ognuno con caratteristiche chimiche differenti e di differente biodisponibilità.

Cos’è la biodisponibilità

La biodisponibilità indica la quantità di nutriente che l’organismo è in grado di assorbire e di utilizzare per le proprie funzioni fisiologiche. Questa può variare in funzione di numerosi fattori, dipendenti in parte dalla natura della sostanza in parte dalle caratteristiche dall’organismo che lo assume. Tra i numerosi  tipi di magnesio in commercio il Magnesio Cloruro è uno di quelli a più alta biodisponibilità. Risulta per questo la formula di magnesio più conosciuta sul mercato a miglior rapporto qualità-prezzo.

Minerale consigliato da un grande medico

Il prof. Luciano Pecchiai recentemente scomparso, Esperto di Alimentazione e Medicina Naturale e Direttore del Centro di Eubiotica Umana di Milano, già Primario Patologo Emerito dell’Ospedale dei Bambini “Vittore Buzzi” di  Milano, ha sempre consigliato ai suoi studenti l’assunzione di magnesio cloruro allo stato puro sciolto in d’acqua.

Il consiglio che dava Pecchiai era quello di sciogliere 33 grammi in 1 litro di acqua da conservare in bottiglia di vetro in frigorifero e da assumere in quantità indicativa di mezza tazzina di caffè quotidianamente. Fortunatamente, sia per il gusto che deriva da questa preparazione, sia per la relativa difficoltà di provvedere ad un corretto dosaggio, ora in commercio ci sono comode preparazioni in compresse.

Alcune preparazioni a base di magnesio

Magnesio cloruro  in compresse

La caratteristica di questa formulazione è un rivestimento formulato appositamente per fare in modo che il magnesio arrivi fino all’intestino, dove viene assorbito, evitandone il completo scioglimento già a livello dello stomaco. Il rivestimento, inoltre, evita la percezione del suo tipico gusto amaro. Alla formula è stata aggiunta anche la vitamina B6, per aumentarne la capacità di assorbimento nelle cellule e per agevolare tutti coloro, soprattutto donne, che ne sono carenti. La vitamina collabora in molti sistemi enzimatici e aumenta l’accumulo di magnesio intracellulare.

Magnesio Cloruro in polvere

Questa formulazione è costituita da magnesio cloruro allo stato puro: una polvere bianca dal sapore salato e amarognolo. È sufficiente miscelare poco meno di mezzo cucchiaino da tè (pari a 1,5/2g) in un bicchiere d’acqua, una volta al giorno, ma il suo cattivo sapore non è gradito a molte persone. Si consiglia l’assunzione lontano dai pasti per migliorarne e accelerarne l’assorbimento. Se assunto dopo cena, per la maggior parte delle persone, ha un effetto rilassante, ideale per un buon sonno.

Magnesio Cloruro in polvere: puoi acquistarlo qui su Macrolibrarsi.it

Magnesio solfato, detto anche sale amaro o sale di Epsom

Si tratta di un prodotto “antichissimo”, noto anche come sale inglese o sale amaro, riscoperto dalla dottoressa Clark per la depurazione dell’organismo. Può contribuire ad eliminare, senza effetti collaterali, calcoli al fegato e al dotto biliare.

La pulizia con i sali di Epsom migliora la digestione e si favorisce l’attenuazione di vari tipi di dolori alle spalle: agli avambracci, alla parte superiore della schiena.

Eccesso di magnesio: effetti collaterali

Il magnesio, se assunto normalmente con gli alimenti, non presenta alcun rischio per la salute. Tuttavia, il cloruro di magnesio, ad alti dosaggi, può causare effetti collaterali come la diarrea e i crampi addominali.

Inoltre, è bene ricordare che il rischio di tossicità del magnesio aumenta se si soffre di insufficienza renale, in quanto, i reni possono aver problemi ad eliminare il magnesio in eccesso.

 

Ti può interessare anche: L’importanza del magnesio nell’alimentazione.

INFORMAZIONI UTILI

Un e-book per te!

Acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy

Attiva il tuo coupon sconto

Categorie

Condividi su:

Potrebbe interessarti anche